Come sarà la Chinese Super League 2020

La Chinese Super League si appresta ad incominciare il 27 giugno con un formato completamente inedito. 

Ci siamo quasi, il calcio il 27 giugno, come annunciato dalla Chinese Football Association, ripartirà proprio nel paese che è stato l’epicentro da cui è partito il covid-19; un segnale positivo che indica come da questa situazione se ne può uscire. Recentemente in Cina si sono sbloccati i viaggi fra le varie città e province ed inoltre nel sud nel paese sono riaperte le scuole, anche se per il momento, permangono dei limiti per quel che concerne night clubs o live house, ed eventi sportivi di grande portata, ma ad esempio, a Pechino si è ripreso a giocare a calcio e praticare sport a livello amatoriale.

In questa situazione potrebbe essere già ripartita la Chinese Super League 2020, tanto che si parlava di metà aprile come data d’inizio, ma vi è un problema: considerando che il governo a partire dal mese di marzo, ha vietato agli stranieri l’ingresso nel paese al fine di evitare i contagi di ritorno (ma comunque permette ai cittadini cinesi l’ingresso nel paese), molti, fra giocatori e staff, sono ancora bloccati all’estero. La Chinese Football Association assieme alle varie ambasciate sta ragionando sulla possibilità di emettere dei visti speciali per permettere agli atleti e agli allenatori di tornare in tempo per l’inizio della stagione, con l’obbligo comunque di sottoporsi a due settimane di quarantena all’arrivo in Cina.

Per questo motivo la stagione della Chinese Super League 2020 è stata continuamente rinviata. Nella scorsa settimana la Federazione aveva comunicato, in maniera alquanto ottimista, che la stagione avrebbe mantenuto il format da 30 giornate e che si sarebbe conclusa entro l’anno 2020 e che sin dalla prima partita sarebbe stato permesso l’ingresso al pubblico. Una prospettiva irrealizzabile considerando che nel mese di dicembre è quantomai arduo giocare nel nord del paese a causa delle temperature estremamente rigide e che non vi sarebbe spazio nel calendario a causa di impegni della Nazionale (che dovrebbero poter ripartire a settembre) e la Champions League.

Il nuovo format della Chinese Super League

NOTA: nella prima pubblicazione di questo articolo avevamo scritto di come, la Chinese Super League sarebbe stata suddivisa in 2 gironi da 8 squadre in base ai risultati della scorsa stagione, con le prime 4 che avrebbero disputato i playoff. Una formula semplice e lineare che avrebbe ridotto a 14 giornate + 6 di playoff/playout la stagione che, contando maggio, ha già perso tre mesi. Eppure, oggi 13 maggio la Chinese Football Association ci ha sorpresi con una formula cervellotica confusa che proveremo a spiegarvi al meglio in 4 Fasi.

FASE 1: I team come vi abbiamo già detto verranno divisi in 2 gruppi da 8 (che chiameremo A e B) per un totale di 14 giornate fra andate e ritorno.

FASE 2: Si tratta di una fase a playoff all’interno dei gruppi stessi, nella quale la prima del Gruppo A gioca contro la quarta classificata, la seconda con la terza, la quinta con l’ottava e la sesta con la settima.
Match 2.1: 1A-4A
Match 2.2: 2A-3A
Match 2.3: 5A-8A
Match 2.4: 6A-7A
Le vincitrici dei match 2.1 e 2.2 si qualificheranno per il Girone 3.1, le perdenti dei match 2.1 e 2.2 si qualificheranno per il Girone 3.2.
Le vincitrici dei match 2.3 e 2.4 si qualificheranno per il Girone 3.2, mentre le perdenti per il girone 3.4

FASE 3: Quattro gironi da 4 squadre con match di andata e ritorno per un totale di 6 giornate
Gruppo 3.1: Comprende le squadre vincitrici dei match 2.1 e 2.2 dei gruppi A e B. Lotterà per i piazzamenti dal primo al quarto
Gruppo 3.2: Comprende le squadre perdenti dei match 2.1 e 2.2 dei gruppi A e B. Lotterà per i piazzamenti dal quinto all’ottavo
Gruppo 3.3: Comprende le squadre vincitrici dei match 2.3 e 2.4 dei gruppi A e B. Lotterà per i piazzamenti dal nono al dodicesimo
Gruppo 3.4: Comprende le squadre perdenti dei match 2.3 e 2.4 dei gruppi A e B. Lotterà per i piazzamenti dal tredicesimo al sedicesimo

FASE 4: Fase finale playoff con 8 match fra andata e ritorno che decideranno le posizioni finali. Le prime due classificate del Gruppo 3.1 si affronteranno per il titolo, mentre la terza e quarta classificata se la vedranno per il 3°-4° posto e giù a scalare.

Come detto, la suddivisione nei due gruppi iniziali (A e B) non dovrebbe avvenire su base regionale, ma a seconda del piazzamento in Chinese Super League della scorsa stagione.
Group 1 – Beijing, SIPG, Tianjin, Chongqing, Qingdao, Wuhan, Hebei, Shijiazhuang
Group 2 – Evergrande, R&F, Shenhua, Jiangsu, Henan, Shandong, Dalian, Jiangsu, Shenzhen

 

Lascia un commento