UFFICIALE: La Hyundai molla la A-League australiana

THIS IS THE END?

E’ ufficiale la Hyundai non è più il main sponsor della FFA e dalla A-League.
L’abbandono del colosso automobilistico coreano pare l’inizio della fine per il movimento aussie, come cantavano i Doors nello spettacolare inizio del pluripremiato Apocalypse Now (1979) di Francis Ford Coppola.
Noi abbiamo già affrontato la pessima situazione economica in cui versa il calcio australiano in un lungo articolo dello scorso 7 aprile (lo trovate qui) e le prospettive sembravano tutt’altro che rosee. Che cosa succederà adesso?

SYDNEY, AUSTRALIA – OCTOBER 08: Hyundai A-League players pose during the A-League 2019-20 A-League season launch at Max Watts on October 08, 2019 in Sydney, Australia. (Photo by Mark Metcalfe/Getty Images)

Nell’ottrobe 2019 la federazione australiana presentava in pompa magna la stagione 2019/2020. Qualche mese dopo la situazione si è completamente ribaltata e la federazione e la lega versano in condizione economiche a dir poco problematiche.
Molti sponsor se ne sono andati ben prima della Hyundai.
I principali che non hanno rinnovato i loro contratti sono stati:

1. ALDI, catena di supermercati tedesca, che era il principale finanziatore di MINIROOS , il programma di sviluppo del calcio giovanile australiano. La sponsorizzazione è terminata il 31 dicembre 2019.

2. CALTEX, marchio petrolifero del gruppo CHEVRON che sponsorizzava direttamente la nazionale australiana. Anche questa partnership è terminata il 31 dicembre 2019.

3. NAB , banca privata australiana tra le più importanti del pianeta, non ha rinnovato il proprio contratto con la FFA come sponsor della A-League. Come per le altre due la sponsorizzazione è terminata il 31 dicembre 2019.

E ORA?

Il campionato è pronto a ripartire nelle prossime settimane ma il futuro è a tinte fosche.
La sponsorizzazione della Hyundai prevedeva un conguaglio di 3.600.000 euro all’anno e la fornitura di 80 automobili che utilizzavano anche i club.
Una cifra essenziale per la sostenibilità dell’intero movimento.
La FFA ha dichiarato che sapeva della volontà dei coreani di non rinnovare l’accordo prima del lockdown e che già ha dei contatti per trovare un’altra grande azienda che subentri come main sponsor del campionato.
Questo il comunicato rilasciato dall’ufficio stampa della FFA: “La Federcalcio australiana non può che ringraziare la Hyundai per questi fantastici 15 anni di sponsorizzazione. Sapevamo già da qualche mese la loro decisione e non siamo rimasti con le mani in mano. Abbiamo già dei contatti in corso con numerosi partner commerciali. Al momento non possiamo fornire ulteriori dettagli.”
Tutti noi aspettiamo fiduciosi di sapere quale sponsor deciderà di entrare in una situazione così complicata e che non promette un futuro roseo. Non va dimenticato che anche FOXSport dovrebbe concludere il suo contratto da 30.000.000 di euro come broadcaster ufficiale.
Forse è arrivato il momento che l’intero movimento calcistico australiano si mette a un tavolo e decida che cosa vuole fare da grande?

 

 

 

 

 

Lascia un commento