Dominic Adiyiah, da campione del Mondo alla Serie B Thailandese

Il declino di Dominic Adiyiah, da stella del Mondiale U20 nel 2009, fino ad essere acquistato dal Milan, per poi ritrovarlo nella Serie B Thailandese. 

Il calcio è pieno di storie di giovani talenti estremamente promettenti che finiscono con il deludere le aspettative. Alcuni di questi riescono poi a costruirsi una carriera ad alti livelli anche se non riescono ad ascendere al ruolo di star internazionale, altri invece non riescono a interrompere la parabola discendente, e nessuna parabola è così ripida come quella di Dominic Adiyiah, passato da MVP del mondiale U20 alla Serie B thailandese.

Dominic Adiyiah ha letteralmente dominato il Mondiale U20 del 2009 in Egitto, trascinando il Ghana alla vittoria finale ai rigori contro un Brasile nel quale vi erano l’atalantino Rafael Toloi e l’esterno offensivo, ora in forza alla Juventus, Douglas Costa. Ma a lasciare stupiti gli osservatori di mezzo mondo fu l’attaccante Dominic Adiyiah, che segnò ben 8 gol nella manifestazione, conquistandosi il titolo di capocannoniere e di MVP del torneo.

L’attaccante ghanese militava in Norvegia nel Fredrikstad (dove non aveva destato certamente ottime impressioni) e il Milan fu velocissimo ad aggiudicarsi le sue prestazioni per 500 mila euro. Era lecito avere ottime speranze dato che i precedenti MVP del Mondiale U20 erano nientemeno che Lionel Messi e Sergio Aguero, dunque si pensava che i rossoneri si fossero aggiudicati le prestazioni della prossima grande star del cacio africano, il nuovo Didier Drogba.

Le cose però non andarono come ci si aspettava: nella seconda parte della stagione 2009/10 Dominic Adiyiah non fu mai preso in considerazione da Leonardo, allora allenatore del milan, e nel Mondiale in Sudafrica quell’estate, si ritagliò lo spazio di pochi minuti di gioco, dove sembrava essere solamente l’ombra del giocatore ammirato nella manifestazione U20.

Dall’estate del 2010 per due anni, Dominic Adiyiah cambiò la bellezza di quattro maglie, con il Milan che lo girò in prestito alla Reggina, al Partizan in Serbia, al Karsiyaka in Turchia ed infine all’Arsenal Kyev in Ucraina. In questo periodo abbastanza convulso Dominic Adiyiah segnò una sola rete con la maglia della Reggina, rimanendo a secco nelle tre successive esperienze. Le grandi speranze sul calciatore erano definitivamente svanite.

Dominic Adiyiah si sposta verso est, e dopo una ulteriore esperienza con l’Arsenal Kyev (7 gol in due stagioni) e un tentativo fallimentare in Kazakistan con la maglia dell’Atyrau, nel 2015 firma un triennale con il club di Thai Premier League, il Nakhon Ratchasima, con cui in 96 partite disputate nella massima serie del campionato thailandese riuscirà ad andare a segno solamente 19 volte. Dopo una decente stagione nel 2017 nella quale raggiunse la soglia dei 10 gol, nel 2018 Dominic Adiyiah vide il campo appena 9 volte, segnando una sola rete.

Dunque, non rimane che scendere ulteriormente di categoria, con la firma con Sisaket FC, club della Serie B thailandese, che ha concluso la stagione 2019 al decimo posto con Dominic Adiyiah, che ha segnato appena 6 gol in 22 presenze. L’ex MVP del Mondiale U20, in questa stagione cambierà ulteriormente maglia, dato che è stato ingaggiato dal Chiangmai, rimanendo dunque nella seconda divisione in Thailandia.

Gli stessi media Ghanesi non riescono a darsi una spiegazione per questo incredibile fallimento: un articolo del sito GhanaWeb riporta come Dominic Adiyiah, giocatore sul quale l’intero paese riponeva le proprie speranze, è stato in grado, da prima punta, di segnare appena 32 gol nello scorso decennio. Non tutto il male viene però per nuocere, nonostante i continui fallimenti sul campo da gioco, il portafogli di Dominic Adiyiah si è decisamente appesantito, tanto da potersi permettere l’acquisto di un appartamento a Londra del valore di 300 mila sterline come riportato dal sito ghanacelebreties.com

Lascia un commento