Carrasco all’Atletico, Honda in Brasile e Gervinho in Qatar – le ultime di mercato dall’Asia

Il ritorno di Yannick Carrasco all’Atletico Madrid, Ighalo al Manchester United, Maya Yoshida alla Sampdoria ed il sorprendente annuncio di Keisuke Honda al Botafogo. Nella giornata di ieri si è chiuso il calciomercato nei principali paesi europei ed in Medio Oriente: facciamo dunque un riassunto su quelle che sono state le principali manovre di mercato che hanno riguardato club o giocatori asiatici in questi ultimi intensi giorni.

Yannick Carrasco torna all’Atletico Madrid

Dopo due stagioni passate in Cina con la maglia del Dalian Pro, il nazionale belga torna in Europa, nel club nel quale si è consacrato, all’Atletico Madrid, dove sfiorò il cielo con un dito, segnando nella finale di Uefa Champions League a San Siro poi persa ai rigori contro i rivali del Real Madrid. Yannick Carrasco è stato un grande lottatore in Chinese Super League ed è grazie ai suoi gol che il Dalian, club spesso allo sbando, ha raggiunto la salvezza per due anni consecutivi. Nella stagione 2019, Carrasco ha segnato ben 17 gol e servito 8 assist per i compagni, dimostrando di essere un giocatore ancora nel pieno del suo valore e sicuramente utile alla causa dei colchoneros di Simeone. L’operazione si è concretizzata con un prestito di 12 mesi, con il Dalian che pagherà metà dello stipendio del calciatore.

Odion Ighalo torna in Inghilterra

Negli ultimi istanti di calciomercato il Manchester United ha trovato un inaspettato accordo con Odion Ighalo, attaccante nigeriano dello Shanghai Shenhua, ex Watford, con un breve passato italiano all’Udinese. Odion Ighalo si è trasferito in Cina nel 2017 alla corte del Changchun Yatai dove ha segnato 36 gol in due stagioni, anche se nel 2018 non è riuscito ad evitare la retrocessione del suo club. Lo scorso anno il trasferimento allo Shanghai Shenhua dove ha vinto la Coppa di Cina, mentre in campionato ha giocato poco causa infortuni e Coppa d’Africa, gonfiando la rete 10 volte in 17 presenze. Il passaggio di Odion Ighalo al Manchester United avviene con la formula del prestito per sei mesi con diritto di riscatto.

Una nuova avventura per Keisuke Honda

Keisuke Honda riparte dal Botafogo! Dopo le tante voci è arrivata finalmente la notizia che ha fatto letteralmente impazzire i tifosi del Botafogo e non solo. Anche l’account ufficiale del campionato brasiliano con una strofa speciale ha voluto dargli il benvenuto. L’arrivo di Honda ha mandato letteralmente in visibilio i tifosi del Botafogo e l’account Instagram di Keisuke è stato preso d’assalto, conquistando tantissimi follower nel giro di pochi giorni. Negli scorsi mesi Honda era tornato in Europa per vestire la maglia del Vitesse, nel campionato dove aveva mosso i primi passi nel vecchio continente, ma l’avventura è durata appena il mese di novembre, dove è sceso in campo per 4 volte. Che il Brasile sia la giusta piazza per rilanciare la carriera da calciatore di Keisuke Honda? Non dimentichiamoci inoltre che il giapponese è attualmente anche il ct della Cambogia. Con il Botafogo, Keisuke Honda ha calcisticamente toccato tutti i continenti, fatta eccezione per l’Africa: nel suo lungo peregrinare, vi sono anche esperienze in Australia con il Melbourne Victory ed in Messico con il Pachuca.

Gervinho in Qatar da Xavi

Improvvisamente, dopo una stagione e mezzo, Gervinho lascia il Parma per volare in Qatar dove firma con l’Al Sadd allenato da Xavi Hernandez, attualmente terzo nella Qatar Stars League e fresco vincitore della Coppa di Qatar con un netto 4-0 ai danni dell’Al Duhail di Mandzukic. Per la fine di questa stagione e per l’inizio della AFC Champions League 2020 potremo dunque goderci un grandissimo tridente composto da Gervinho, il grande cannoniere algerino Baghdad Bounedjah ed il fantasista qatariota (nonché pallone d’oro d’Asia nel 2019), Akram Afif. Ci sarà da divertirsi all’Al Sadd. Al Parma andranno cinque milioni di euro per il cartellino, mentre al calciatore 4 milioni a stagione.

Maya Yoshida alla Sampdoria!

Colpo a sorpresa della Sampdoria che si aggiudica le prestazioni di Maya Yoshida, difensore giapponese di 31 anni proveniente dal Southampton. Il nazionale giapponese diventa così il secondo calciatore nipponico in questa stagione di Serie A assieme al compagno di reparto ai Blue Samurai, Tomiyasu (Bologna). Con la maglia dei Saints Yoshida ha collezionato 194 presenze dalla stagione 2012/13. L’operazione si è concretizzata con un prestito fino al termine della stagione.

Dzemaili da Roberto Donadoni

Si chiude la telenovela di Blerim Dzemaili, il centrocampista svizzero che raggiunge in Cina il suo ex allenatore al Bologna, Roberto Donadoni, firmando per lo Shenzhen Kaisa, per una cifra non ancora resa pubblica. Dzemaili ha disputato 14 partite in questa stagione di Serie A e può essere un profilo adatto per un club, come i tori di Shenzhen, che vogliono subito risalire in massima divisione dopo la retrocessione rovinosa dello scorso anno. A liberare lo slot straniero per l’arrivo di Dzemaili è il brasiliano Dyego Sousa, con il trentenne che lascia la Cina dopo soli sei mesi per tornare in Portogallo in prestito, dove vestirà la maglia del Benfica.

Zivkovic dalla B Cinese alla Premier League

Uno dei trasferimenti più curiosi che si sono concretizzati negli ultimi giorni di mercato è quello di Richario Zivkovic: il classe 1996 lascia la Cina, dopo una stagione in seconda divisione al Changchun Yatai, dove ha segnato 16 gol in 25 partite (sforando la promozione sfumata all’ultima giornata), per firmare con lo Sheffield United, club ottavo in Premier League dove non vi è la presenza di un grande bomber: dopo 24 partite infatti i migliori marcatori sono Mousset e Fleck con soli 5 gol a testa. Che l’ex di Ajax e Oostende, Richario Zivkovic possa dare alla squadre di Chris Wilder quel valore aggiunto per tentare l’assalto definitivo all’Europa League?

Ki Sung Yueng lascia il Newcastle

E’ giunta al capolinea l’esperienza del centrocampista sudcoreano classe 1989 Ki Sung Yueng, che rescinde consensualmente con il Newcastle dopo una prima metà di stagione dove non ha mai fatto parte dei piani dei Magpies, collezionando solamente tre presenze in Premier League. Ki Sung Yueng potrebbe lasciare il calcio inglese e tornare in patria dopo ben 187 presenze in Premier League dalla stagione 2012/13, dove ha vestito anche le maglie di Sunderland e Swansea. Proprio con i gallesi Ki ha vinto una storica Coppa di Lega proprio alla sua prima stagione inglese nel 2013.

Meme al Portimoense

Si chiude la lunga telenovela per il talento classe 2000 della nazionale irachena, Moahanad Ali, il quale dopo una prima patrte di stagione nettamente sottotono all’Al Duhail, lascia il Qatar per andare in prestito in Portogallo al Portimoense, club nel quale recentemente ha militato un altro asiatico di grandi prospettive: Shoija Nakajima. Mohanad Ali ha tutte le carte in regola per stupire e ritrovare se stesso in Portogallo dato l’immenso talento che ha mostrato in questi anni con la nazionale dell’Iraq. Nonostante abbia solamente 19 anni vanta già 28 presenze e 14 gol con i Leoni della Mesopotamia, dimostrando di essere, al pari del qatariota Almoez Ali, uno degli attaccanti maggiormente interessanti del panorama Medio Orientale.

Teerasil Dangda torna in Giappone

Bel colpo di mercato per lo Shimizu S-Pulse. Il club giapponese si è assicurato a parametro zero Teerasil Dangda, svincolatosi dal Muangthong United. Teerasil è uno dei giocatori più importanti della Thailandia e della nazionale thailandese con cui vanta 99 presenze e 43 gol segnati. Per Teerasil è la seconda esperienza nel campionato giapponese, dove ha vestito la maglia del Sanfrecce Hiroshima nel 2018

Lascia un commento